Gary Martin, 45 anni, lo scorso febbraio ha ucciso cinque colleghi dell’Henry Pratt Co, nell’Illinois, dopo essere stato licenziato. Quando la polizia è intervenuta, l’uomo ha sparato nascosto all’interno dell’edificio, ferendo sei agenti. In un momento successivo, sono entrati in azioni gli swat, le forze speciali americane. L’Aurora Illinois Police Department ha diffuso ieri il video del conflitto a fuoco, terminato con la morte dell’assassino.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vi ricordate l’Iran? Quel Paese ‘un po’ così’ di cui nessuno parla più

next
Articolo Successivo

Russiagate, rapporto Mueller: “Nessuna azione illegale, ma non escludiamo tentativi Trump di influenzare inchiesta”

next