Latte non conforme. Per questo motivo i carabinieri hanno sequestrano 196 forme di formaggio a pasta dura recanti nello scalzo i segni distintivi della DOP Parmigiano Reggiano. I militari dell’Arma del reparto tutela agroalimentare hanno accertato l’utilizzo di  di latte non conforme.

Secondo il Disciplinare di produzione, infatti, le bovine da latte provenienti da altre filiere possono essere introdotte nel circuito tutelato e il latte può essere utilizzato per produrre il Parmigiano Reggiano DOP solo dopo quattro mesi dall’arrivo in azienda. Per i 7.600 kg di formaggio sono contestati illeciti amministrativi per 4.000 euro. Il sequestro è stato eseguito nei giorni scorsi nelle province di Parma e Reggio Emilia in due società.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Casal Bruciato, proteste contro coppia rom. Ragazza occupa la loro casa: “Domanda? Non l’ho fatta, non serve a nulla”

prev
Articolo Successivo

Milano, per Metropolitana autonoleggio d’oro: paga 70 Panda come fossero suv. “Abbiamo già modificato il contratto”

next