Scarcerato in Egitto Alaa Abdel Fattah, blogger icona della Primavera araba. Era in carcere – dopo un precedente arresto nel 2011 – dal novembre 2013 per aver preso parte ad una manifestazione non autorizzata. La sorella Mona ha pubblicato sui social l’immagine dell’attivista mentre gioca con il cane a casa.

Fattah, 37 anni, era stato tra i manifestanti di piazza Tahrir che avevano contribuito alle dimissioni di Mubarak. Nel 2014 era stato nominato dalla Sinistra Unitaria Europea, partito politico presente nell’Europarlamento, per il premio Sakharov dedicato alla difesa dei diritti umani e della libertà di pensiero. La nomination fu poi ritirata per gli attacchi ad Israele in alcuni tweet anche se il diretto interessato ha sempre sostenuto fossero stati decontestualizzati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Venezuela, Maduro revoca a Guaidò la carica di presidente del Parlamento

next
Articolo Successivo

Filippine, arrestata Maria Ressa: la giornalista critica con il presidente Duterte. “È una parodia della giustizia”

next