Ancora un problema per un Boeing 737 Max 8: questa volta in Florida, dove l’aereo della Southwest è stato costretto a un atterraggio di emergenza. Il velivolo non trasportava passeggeri ed era diretto in California dove la compagnia aerea sta raccogliendo parte dei suoi Boeing 737. L’equipaggio – spiega la Federal Administration Aviation – ha lanciato l’allerta pochi minuti dopo il decollo da Orlando, sembra per un problema a un motore ed è tornato indietro. Sull’episodio stanno indagando le autorità preposte.

Il Boeing 737 Max 8 è lo stesso modello protagonista di due incidenti aerei in cinque mesi. Il 10 marzo dopo otto minuti di volo l’aereo della Ethiopian Airlines partito da Addis Abeba è precipitato con a bordo 157 passeggeri: era un mezzo nuovo, consegnato alla compagnia a metà novembre. Il 29 ottobre era accaduto ad un velivolo della Lion Air in Indonesia, con 189 persone a bordo. Anche in quel caso, un aereo nuovo, usato solo per un paio di mesi, caduto dopo 13 minuti. Era l’ultima versione del celebre 737 lanciato nel 1969 dal costruttore Usa che ha raccolto oltre 4.700 ordini da oltre 100 compagnie nel mondo.