“Non ci sono stati errori tecnici, ma di atteggiamento. Il problema oggi è che ogni volta che andavamo a pressarli giocavamo poi in inferiorità numerica. Abbiamo interpretato male la partita, a differenza di quanto abbiamo fatto negli ultimi mesi”. È un Rino Gattuso amareggiato dopo la sconfitta per 3-2 subita nel Derby contro l’Inter. Il tecnico dei rossoneri a fine gara ha analizzato il match e si è poi soffermato sul brutto episodio avvenuto nella sua panchina, dove Biglia e Kessie sono quasi venuti alle mani dopo la sostituzione dell’ivoriano. “Quando si prende una scelta non bisogna fare il cinema. Non posso accettare che un giocatore non dia la mano al compagno. Qui non siamo all’asilo mariuccia e così facendo c’è mancanza di rispetto verso una gloriosa società e verso tutto il gruppo. Sono molto deluso e per fortuna che non ho visto niente perchè se no mi buttavo nella mischia e facevo qualche figuraccia”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Special Olympics, la storia di Martina Vismara: “Quando gareggio mi sento libera, felice di rappresentare l’Italia”

prev
Articolo Successivo

Milan-Inter, dopo il derby spettacolo ora c’è la prova: anche i nerazzurri hanno un’anima (senza Icardi)

next