Nel corso di una conferenza stampa al Senato, Matteo Salvini ha di fatto escluso il ritiro del contestato disegno di legge Pillon, su separazione e affido condiviso. “Si può migliorare, è un buon punto di partenza, ma bisogna mettere mano al diritto di famiglia”, ha rivendicato il ministro dell’Interno, rispondendo a una domanda sul possibile ritiro ddl Pillon. “Il disegno di legge è emendabile  – ha proseguito il ministro dell’Interno – ma serve la parità di diritti delle ex mogli ed ex mariti, ma soprattutto dei figli”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav, Salvini: “Se ne riparla lunedì, niente vertici. Cambiato idea su crisi? Niente di certo, siamo tutti nelle mani di Dio”

next