“Quasi un anno dal cambiamento ed esordiamo con un ritorno alla vecchia politica che scambia per interessi di partito. Salvini non va a processo e si blocca la Torino-Lione. Scegliete di non scegliere. Tutti noi sappiamo che le infrastrutture determinano sviluppo e prospettive logistiche. Diventeremo piccoli rimanendo chiusi nelle Alpi. Perché non fermate il Brennero? Perché non fermate la Napoli – Bari? Forse è il collegio di Di Maio. Non mi si dica che lo fate per il trasporto pubblico locale. Fateci un favore. Uscite dalla campagna elettorale e accorgetevi che il paese si è fermato. Per la prima volta questo paese da quando è nato non terrà fede a un trattato internazionale. Dopo economia e posti di lavoro distruggete anche la credibilità di questo paese”. Così Graziano Delrio in aula prima del voto alla mozione M5S-Lega.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tav, bagarre in aula dopo il voto sulla mozione. Pd espone cartelli: “Salva Salvini – Boccia la Tav”

prev
Articolo Successivo

Roberto Formigoni, Berlusconi: ‘Sono umanamente dispiaciuto’. Buffagni (M5s) ‘Va in carcere grazie alla Spazzacorrotti’

next