Flessione del mercato dell’auto e risultati occupazionali dopo il decreto Dignità. Durante il Question time alla Camera, il ministro del Lavoro e allo Sviluppo economico, Luigi Di Maio, ha dovuto affrontare questi due temi, sollevati rispettivamente da Guglielmo Epifani (LeU) e Sara Moretto (Pd), con quest’ultima protagonista di uno scambio di battute col vicepresidente del Consiglio sulle vicende di Pernigotti e Blutec di Termini Imerese. “Lo so, dopo le elezioni in Abruzzo vi brucia” ha detto Moretto, interrotta dai deputati dal M5s, “so che lunedì il ministro non si trovava“. Critico anche Maurizio Martina, che ha invitato Di Maio a “uscire dalla bolla che vi siete creati ed entrare nella realtà”. “I sindaci dell’area della Blutec li incontrerò a breve” ha replicato il vicepresidente del Consiglio, che ha aggiunto: “Non strumentalizzate le tragedie, come quella della Pernigotti, per attaccare il governo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Diciotti, Fattori (M5S): “Salvini non ha agito per interesse nazionale. Da governo ammissione di colpa”

next
Articolo Successivo

Abruzzo, Fraccaro: “Dobbiamo comunicare meglio agli italiani, poi capiranno”. Fattori: “Non abbandoniamo gli attivisti”

next