L’Abruzzo premia il centrodestra ed elegge Marco Marsilio alla presidenza della regione: netto il risultato, affluenza però in forte calo Al 53,12%. Marsilio raccoglie il 49,1% dei consensi, staccando il candidato del centrosinistra allargato Giovanni Legnini che comunque tiene con il 31,2%. Il M5s crolla al terzo con il 19,1% dei voti. Affluenza in calo al 53,12%. “La ricostruzione è la priorità assoluta – ha detto Marsilio a margine dei festeggiamenti – È rimasta ferma in questi ultimi tempi, è una vergogna che dobbiamo cancellare assolutamente”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Abruzzo, i risultati: il centrodestra si prende la Regione, oltre il 50% a L’Aquila e Teramo. Lega prima, M5s sotto il 20

next
Articolo Successivo

Abruzzo, non si può dire che l’Italia è di destra. È che in Italia c’è solo la destra

next