I Carabinieri della compagnia di Pozzuoli hanno dato esecuzione a un’ordinanza del Gip di Napoli che dispone misure cautelari a carico di 13 italiani e un albanese già noti alle Forze dell’ordine ritenuti responsabili, a vario titolo, di furto aggravato, ricettazione e riciclaggio di autovetture di lusso, utilitarie e autoarticolati. Tra i reati contestati anche quello di estorsione perché in 3 circostanze i ladri avevano preteso denaro per restituire altrettante vetture con il metodo del “cavallo di ritorno“. È stato accertato che gli indagati rubavano nottetempo veicoli di diverse tipologie per poi prevalentemente immetterli in circuiti di ricettazione e riciclaggio. Nel corso dell’indagine sono stati eseguiti 3 arresti in flagranza e si è proceduto a un fermo d’indiziato di delitto

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia-Niger, Asgi svela il trattato secretato: “E’ copia e incolla: previste navi, ma non c’è mare. Il governo pubblichi lettere”

next
Articolo Successivo

Foibe, gli italiani assassinati non ci assolvono. Non è sempre ‘colpa degli altri’

next