In due video pubblicati nelle ultime ore si vede il momento esatto del cedimento della diga crollata lo scorso 25 gennaio. Le autorità brasiliane hanno diffuso un nuovo bilancio, ancora provvisorio, delle vittime del crollo della diga di residui minerali a Brumadinho, nel Minas Gerais: i morti accertati sono ormai 110, dei quali 71 sono stati finora identificati, 238 dispersi, mentre 108 persone sono state evacuate.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Trattato missili, con ritiro di Usa e Russia finisce l’era del controllo sul nucleare. Ma la vera incognita è la Cina

next