Vi piacerebbe avere la forma fisica di Thor, il dio del tuono? Provate ad allenarvi come lui. Non vi stiamo prendendo in giro. Chris Hemsworth, la star della Marvel che interpreta Thor nella saga degli Avengers, ha creato un’app che si chiama Centr e che sarà disponibile a partire dal 4 febbraio su iPhone e Apple Watch. Si tratta di una fitness app che propone allenamenti, pianificazione dei pasti ed esercizi di mindfulness curati, appunto, dall’attore australiano.

L’app ruota attorno a un flusso di funzioni, in cui potete vedere tutti i contenuti che incontrano il vostro interesse in materia di allenamento, meditazione e ricette. Per quanto riguarda gli allenamenti, potete impostare obiettivi e tenere traccia dei progressi. Avrete a disposizione sessioni da 20 o 40 minuti di attività, che potrete svolgere a casa o in palestra. In più ci sono video settimanali relativi a pesi, boxe, yoga, cardio HIIT (High Intensity Interval Training) e altro. Per registrare gli allenamenti e la frequenza cardiaca Centr si interfaccia con HealthKit e Apple Watch.

https://www.youtube.com/watch?v=HjRs1xh9I1Q

Fra gli allenatori ci sono il personal trainer di Chris Hemsworth, esperti di arti marziali, stuntman di Hollywood, campioni di pugilato, etc. E per i consigli sull’alimentazione entrano in scena gli chef. L’attore spiega nella pagina dell’app che a suo avviso “tutti abbiamo un potenziale inespresso, e tutti abbiamo bisogno di supporto per raggiungere i nostri obiettivi. Centr mette il meglio nel palmo della vostra mano per aiutarvi a sviluppare un corpo più sano, una mente più forte e una vita più felice”.

A proposito di mente, se dopo aver seguito tutti i consigli dell’app non avrete un fisico scolpito come quello di Thor, collegatevi alla parte dell’app relativa al mindfulness, che contiene meditazioni guidate, esercizi per rinforzare la fiducia in sé stessi, “visualizzazioni” e suggerimenti per affrontare lo stress.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Huawei presenta Balong 5000, il modem 5G per smartphone e altri accessori hi-tech

prev
Articolo Successivo

UE Boom 3 e Megaboom 3, gli altoparlanti senza fili che galleggiano in piscina

next