Due navi in fiamme nelle acque dello Stretto di Kerch, che separa la Crimea dalla Russia. Su una delle due navi, in particolare, si sarebbe verificata un’esplosione che avrebbe provocato l’incendio. Le fiamme, quindi, si sarebbero propagate alla seconda nave. I due equipaggi sarebbero formati rispettivamente da 17 e 14 uomini, compresi cittadini turchi e indiani.  L’Agenzia russa per il Trasporto marittimo e navale ha confermato la morte di dieci persone nell’incendio. All’appello mancano ancora sette marinai, mentre 14 sono stati tratti in salvo e i feriti saranno ricoverati in ospedale a Kerch. Lo riporta la Tass