Era nella rampa dei box della sua abitazione di Milano, quando tre uomini con il volto coperto da caschi integrali lo hanno picchiato minacciandolo di morte. Davide Lippi, figlio dell’ex ct della Nazionale campione del Mondo Marcello, è stato aggredito in via Procaccini, una zona semicentrale del capoluogo lombardo, intorno alle 20 ma è riuscito a difendersi senza avere particolari conseguenze. Secondo quanto riportato, è molto probabile che sia stato un tentativo di rapina, ma si tratta solo di un’ipotesi e gli accertamenti sono affidati ai carabinieri del Nucleo radiomobile. Davide Lippi, 42 anni, è fondatore di Reset Group, agenzia di servizi nata nel 2007 specializzata in sport marketing: dalla gestione degli eventi e delle sponsorizzazioni, alla cura dell’immagine delle celebrities e nella gestione delle procure di professionisti e giovani calciatori.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Taranto, prete fan di Mussolini e contro l’accoglienza dei migranti gestirà uno Sprar: ha vinto un bando da oltre un milione di euro

prev
Articolo Successivo

Cesare Battisti trattato come fenomeno da baraccone. Ma giustizia non significa vendetta

next