Cori razzisti alla partita Inter-Napoli? Non capiamo questi ululati che fanno a ragazzi come Koulibaly. Per me Kalidou è veramente un fratello e nello spogliatoio l’ho visto veramente male. Non per il cartellino rosso. Si sentiva male perché sentiva d’aver perso contro il razzismo“. Sono le parole dell’attaccante del Napoli, Dries Mertens, in un’intervista a Radio Goal, su Radio Kiss Kiss Napoli, commentando il caso dei cori razzisti contro Koulibaly nella partita Inter-Napoli del 26 dicembre. “L’abbiamo visto tutti giù di morale” – ha aggiunto – “e mi dispiace veramente molto per questa cosa”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Rossi (cda Rai): “Fazio? Suo format ha costi troppo alti e non linea con servizio pubblico. Rai Due sovranista? Magari”

prev
Articolo Successivo

De Luca: “Grillini ci mettono 10 anni per capire cose acquisite da un bimbo. Toninelli? Diamogli un insegnante di sostegno”

next