“Fratelli d’Italia ha votato contro la manovra del governo perché ricalca drammaticamente le politiche portate avanti negli anni scorsi dalla sinistra e da Renzi. Aumentano le tasse, aumenta il debito, aumenta la spesa pubblica e FdI non ci sta. Gli italiani lo scorso 4 marzo hanno votato in massa per mandare a casa Renzi: ora non si meritano un’altra manovra scritta da Renzi“. Lo ha detto il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, parlando alla Camera durante la discussione sulla legge di bilancio. La leader di Fratelli d’Italia ha poi criticato il taglio delle pensioni contributive, definendolo un “esproprio proletario“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Manovra, la Camera approva con 313 voti favorevoli: il bilancio dello Stato è legge

prev
Articolo Successivo

Manovra, ok definitivo della Camera con 313 voti a favore. L’annuncio di Fico e l’applauso della maggioranza

next