Momenti di fortissima tensione con scontri e spintoni tra le senatrici Malpezzi (Pd) e Bottici (M5s) che fa parte dei questori d’Aula. A Palazzo Madama si stavano per votare due mozioni per il rinvio della votazione e discussione della manovra avanzate dal Partito democratico e da Forza Italia, quando dai banchi dei dem, alcuni senatori si sono alzati per andare sui banchi del governo e lanciare i fogli del maxiemendamento. Tensioni anche tra senatori di Forza Italia e quelli della Lega. La situazione resta incandescente per alcuni lunghi minuti, durante i quali i senatori Pd prima chiedono la sospensione dei lavori e da parte di alcuni di loro le dimissioni della presidente Casellati che non ha accolto le loro richieste.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manovra, il testo va al Senato: voto finale nella notte. Pd: “Ci rivolgiamo alla Corte Costituzionale”

next
Articolo Successivo

Manovra, Renzi accusa Lega e M5s: “Avete mentito e truffato gli italiani il 4 marzo”. E alla fine cita Lincoln

next