“Se condivido le parole di Di Battista e Grillo sui ‘gilet gialli’? Ho letto quello che chiedono in Francia, al di là dei metodi. In Italia abbiamo avuto la fortuna di catalizzare una proposta politica in una forza politica che è diventata la prima forza politica del Paese. Non bisogna usare nessun tipo di violenza”. Così Luigi Di Maio, dopo la firma del Protocollo di Intesa tra Mise e Regione Lazio per la diffusione di connettività wi-fi e piattaforme intelligenti sul territorio italiano. Ma il vicepremier ha aggiunto, provocando Macron: “Spero che anche in Francia accada lo stesso e che l’establishment venga mandato a casa, sta danneggiando i diritti delle fasce più deboli. Sono curioso di ascoltare la conferenza stampa di Macron. Quelle proposte che sono nei volantini dei gilet gialli sono nel programma di Governo e saranno realizzate nella legge di bilancio”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Di Maio: “Incontro Salvini-imprese? I fatti si fanno al mio ministero”. Il leader della Lega: “Un referendum sul Tav? Perché no”

next