Matteo Salvini si ricordi che è ministro della Repubblica italiana. La campagna social per promuovere la manifestazione di domani a Roma della Lega è una vera e propria gogna mediatica. Gogna che oggi ha preso di mira Laura Boldrini. Indecente. Il tutto nei giorni immediatamente successivi alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne”. A rivendicarlo Federico Fornaro, capogruppo del gruppo Leu alla Camera, difendendo l’ex presidente della Camera, sotto attacco sui social network dopo l’iniziativa della Lega. “Basta scorrere i commenti pubblicati sulla pagina Facebook ufficiale del ministro dell’Interno per comprendere come e quanto un’esponente, donna, di un gruppo parlamentare di opposizione sia stata volutamente esposta al dileggio e alle minacce. “Fermatevi, a leggere certi commenti viene da vomitare. Cancellateli”, ha concluso Fornaro, chiedendo l’intervento del presidente Conte. Nessuna reazione, invece, dai banchi leghisti.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Berlusconi: “Mattarella consentirebbe maggioranza di centrodestra. I 5 Stelle? Ho dubbi che sappiano pulire i cessi”

prev
Articolo Successivo

Primarie Pd, Matteo Renzi si ricandida? I suoi: “Non è da escludere”. E ha commissionato sondaggio lampo a Swg

next