“Sembra incredibile, ma ci rimproverano di non stare facendo in 5 mesi quello che gli altri non hanno fatto in 20 anni. Ma nessun problema, accettiamo di buon grado la sfida di fare in pochi mesi quello che gli altri o non ti hanno fatto o hanno contribuito a peggiorare. Se il protocollo che abbiamo firmato oggi lo avessero firmato 10 anni fa, oggi staremmo tutti molto meglio”. A dirlo dal palco di Caivano il vicepremier Luigi Di Maio, intervenuto nel comune in provincia di Napoli (con i ministri M5s Alfonso Bonafede, Barbara Lezzi e Sergio Costa) per un incontro con i militanti pentastellati al termine del protocollo d’intesa per interventi urgenti sulla Terra dei fuochi siglato a Caserta. “Il mio ministero si occuperà di contraffazione, chiuderemo tutte le aziende abusive che creano rifiuti che poi vengono incendiati. Rifiuti che negli anni scorsi sono stati interrati o incendiati e quando abbiamo iniziato a combattere la combustione della spazzatura si sono inventati la combustione degli impianti come è avvenuto nelle scorse settimane. I camorristi – ha proseguito Di Maio – dovranno morire di fame, perché bloccheremo tutti i loro business”. Il ministro Di Maio lancia anche un appello ai cittadini. “Il protocollo siglato oggi dovete leggerlo e dovete pretendere dai vostri amministratori, in tutta la Campania, che lo rispettino, perché – ha proseguito Di Maio – è girando la faccia dall’altra parte che la Terra dei Fuochi l’abbiamo creata anche un po’ noi”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Casamonica, Salvini: “Rimesso ordine in un quartiere, dando un segnale. Pacchia finita per questi soggetti”

next