La manovra non cambia, né nei saldi né nella previsione della crescita”. Ci tiene a ribadirlo il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, incontrando i giornalisti al termine del vertice di governo e del successivo Cdm. All’ordine del giorno la lettera di risposta alla Commissione europea sulla legge di Bilancio. “Abbiamo detto – ha proseguito Di Maio – che il nostro obiettivo è mantenere il 2,4 per cento di deficit, però la notizia è che il reddito di cittadinanza, pensione di cittadinanza, superamento della Fornero a quota 100, risparmiatori truffati che rimborseremo, tutti questi provvedimenti non cambiano e andranno avanti, e il 2019 sarà l’anno del cambiamento”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Successivo

Commissione antimafia, il senatore M5S Nicola Morra è il nuovo presidente: eletto al primo turno con 30 voti

next