La manovra non cambia, né nei saldi né nella previsione della crescita”. Ci tiene a ribadirlo il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, incontrando i giornalisti al termine del vertice di governo e del successivo Cdm. All’ordine del giorno la lettera di risposta alla Commissione europea sulla legge di Bilancio. “Abbiamo detto – ha proseguito Di Maio – che il nostro obiettivo è mantenere il 2,4 per cento di deficit, però la notizia è che il reddito di cittadinanza, pensione di cittadinanza, superamento della Fornero a quota 100, risparmiatori truffati che rimborseremo, tutti questi provvedimenti non cambiano e andranno avanti, e il 2019 sarà l’anno del cambiamento”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Commissione antimafia, il senatore M5S Nicola Morra è il nuovo presidente: eletto al primo turno con 30 voti

next