“Cosa succederà ai dissedenti del M5S che non hanno votato la fiducia al Governo sul dl sicurezza? “Decideranno i probiviri, che hanno l’unico potere di applicare le sanzioni a chi viola il regolamento. E’ una questione di “tutela di coloro che sono fedeli al contratto di governo e al regolamento del Movimento” che prevede “di votare la fiducia sempre a un governo in cui c’è il M5S. Se la maggioranza si comporta in maniera leale, chi non lo fa deve essere oggetto di una procedura dei probiviri. Poi decideranno i probiviri quale sarà la sanzione. Certo è un comportamento un po’ ipocrita uscire dall’Aula, perché o voti contro o voti a favore”. Lo ha detto il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, in conferenza alla sede dell’Associazione stampa estera in Italia. Lo stesso Di Maio ha poi aggiunto, parlando del sindaco di Roma Virginia Raggi: “Io non conosco l’esito del processo ma il nostro codice di comportamento parla chiaro e lo conoscete”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Prescrizione, guai a chi la tocca

prev
Articolo Successivo

Tav, Delrio incontra imprese e sindacati: “Con no a infrastrutture, il governo blocca la crescita del Paese”

next