L’aveva promesso in campagna elettorale con un video postato sui social. Eppure nella manovra Matteo Salvini manca una promessa elettorale: il taglio delle accise che pesano sul costo del carburante portando l’Italia ad avere “la benzina più cara d’Europa”. Oggi Salvini, intervenuto all’Assemblea degli armatori italiani a Roma, prova a giustificarsi: “Non sono al governo da solo”. Colpa dei 5 Stelle? “No – chiarisce il leader della Lega – ma se tu metti 10 miliardi sul reddito di cittadinanza – e prova a rinverdire la promessa elettorale – lo faremo nel corso del 2019, abbiamo cinque anni davanti”. Ma intanto il vicepresidente del Consiglio e Ministro dell’Interno sbaglia il costo attuale di un litro di benzina verde: “Un euro e quattro”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Tap e Tav non rilanceranno l’economia. E nemmeno l’opposizione

prev
Articolo Successivo

Segreteria Cgil, Landini: “Al servizio dell’organizzazione. Ho accettato la proposta, ma non ci ho dormito la notte”

next