Disagio e degrado non solo in via dei Lucani ma in tutto il quartiere di San Lorenzo, a due passi dal centro di Roma. Lì dove Desirèe Mariottini è stata uccisa. Ieri sera una fiaccolata per ricordarla proprio in via dei Lucani.”Ma scrivetelo, che non è solo questo“, dicono gli abitanti storici. “San Lorenzo è un quartiere sporco e buio che ha tanti lati bellissimi”. Ma è un “luogo storico con un’identità e qualità morali che andavano conservate. E invece si è disperso tutto”, dice il presidente del comitato di quartiere, Emanuele Venturini. “È un quartiere che ha voglia di riscatto”, fa eco la presidente del II municipio, Francesca Del Bello. San Lorenzo un tempo rossa – “Era. Ora la sinistra è morta” . “Qui non ci sono più le famiglie, ci sono tanti studenti per la vicina università. E c’è tanto spaccio. Di giorno è un’isola pedonale tranquillissima. La notte la piazza diventa luogo di spaccio e sballo. E la polizia non c’è”. “Il 5% di persone hanno rovinato un intero quartiere di famiglie che tuttora abita qui”, dice Patrizio, ristoratore nato e cresciuto in zona. “Non è che la gente può scappare per loro. Che però è diventata molesta