Fra il 12 e il 14 ottobre si è svolta alla Fiera di Roma la sesta edizione del Maker Faire, un’imponente kermesse sull’innovazione che, anche quest’anno, ha riscontrato un grande successo di pubblico.

Fra le invenzioni presenti un caricabatterie solare universale, in grado di caricare qualunque veicolo elettrico (auto, moto, bici, ecc); un modello di chat bot (o chatter bot) dell’ultima generazione, un assistente virtuale di analisi dei messaggi di uno scambio comunicativo in rete – ma fa diverse altre cose –, ai fini di una simulazione del comportamento linguistico dei partecipanti alla conversazione (se scrivo la parola lasagna, per fare solo un esempio, il nostro solerte assistente può rispondere visualizzando la pietanza), che ci è sembrato piuttosto potente e sofisticato; un nuovo, efficientissimo computer, di prezioso aiuto ai disabili verbali e a chiunque altro abbia difficoltà di esprimersi a voce, capace di interagire con noi leggendo i pensieri che gli trasmettiamo. Invitiamo chi vuole saperne di più a guardare il video, istruttivo e insieme divertente, che abbiamo voluto realizzare per l’occasione.

Numerosi anche gli eventi ai quali abbiamo potuto assistere nella nostra visita al Maker Faire. Fra i più interessanti la presentazione di un’applicazione per immagazzinare, monitorare, trattare dati e informazioni lanciata dalla Ninja (già Ninja Marketing), titolare di un magazine che il 18 ottobre ha dato così conto della sua partecipazione alla manifestazione romana:

In occasione della Maker Faire Rome 2018, la sesta edizione del grande evento sull’innovazione, […], Ninja ha lanciato una dashboard con alcune metriche di performance e un Social Wall con il flusso di foto e video pubblicati, che invitava i partecipanti a condividere sui social network. Il led wall allestito nella newsroom della redazione, ha trasmesso un’infografica dinamica real-time in soluzioni per eventi adatte a ingaggiare e coinvolgere i partecipanti. La soluzione di customer engagement e data visualization, è stata realizzata da Datalytics, specializzata personalizzata che ha trasmesso alcuni dati social della fiera.

Più itangliano di così si muore. Ma è innovazione anche questa.