Photoshop, l’applicazione più usata dai grafici di tutto il mondo, nel 2019 sbarcherà su iPad. L’azienda produttrice ha fatto l’annuncio con grande enfasi nell’ultima conferenza stampa, e a ragione perché lo sbarco di Photoshop su iPad attirerà il vastissimo pubblico di utenti amatoriali, più che i professionisti ormai fedeli da tempo a questa applicazione. Il punto è che oggi gli strumenti digitali a nostra disposizione sono tanti, e poche persone vogliono ricorrere al vero e proprio PC per ritoccare un’immagine. Tuttavia, le applicazioni non professionali per togliere gli occhi rossi, schiarire una foto troppo scura, o aumentare il contrasto dei colori in uno scatto un po’ slavato non tengono il passo di Photoshop.

Gli strumenti del software di Adobe sono ineguagliabili sia dal punto di vista della quantità che della qualità, e chi ha provato a usarlo sicuramente li rimpiange. Il motivo per cui finora non è stato possibile usare questo software sul tablet è che non dispone di un’interfaccia ottimizzata per ricevere i comandi touch fatti con il dito o con la penna, invece che con il mouse. Questa lacuna sarà risolta appunto nel 2019 con Photoshop CC, ed è interessante anche se Adobe ha prospettato un “set più piccolo di funzionalità” in un primo momento (successivamente saranno aggiunte anche le altre).

La seconda ottima notizia è che – analogamente a quanto avviene per la versione dekstop da un po’ di tempo a questa parte – il software sarà agganciato al Creative Cloud di Adobe. In parole povere significa che non dovrete preoccuparvi di spedirvi foto parzialmente modificate via posta o con altri stratagemmi: a prescindere dallo strumento con cui lavorerete, le modifiche saranno sincronizzate in cloud. Lavorerete sempre sullo stesso file.

Consigliamo chi possiede un iPad di cogliere questa novità non appena sarà disponibile: sarà un’occasione per usare uno strumento con grandi potenzialità, e se vorrete per affinare le vostre capacità. Esistono moltissime guide per Photoshop, sia cartacee sia digitali, e quando avrete imparato a usare filtri o strumenti di base per il ritocco avrete grandi soddisfazioni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La città più innovativa d’Europa? Non è in Italia. Ecco le sei finaliste per il premio da un milione di euro

next
Articolo Successivo

Kindle Paperwhite, stesso prezzo del vecchio ma più leggero, sottile e impermeabile. La versione 8 GB costa 129,99 euro

next