Io e Di Maio ormai siamo una coppia di fatto. Andiamo in giro, ci messaggiamo la mattina e la sera”. E’ la battuta con cui il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ospite di Dimartedì (La7), risponde alla giornalista Maria Latella circa i presunti litigi nella maggioranza di governo Lega-M5s. Il leader della Lega si rende anche protagonista di un siparietto col conduttore, Giovanni Floris, a causa dell’afa in studio. “Qua si suda sempre in maniera incredibile” – commenta Salvini – “Ti mando poi il conto della tintoria”. “Io confido sempre nel fatto che a lei stirano facilmente le camicie”, replica ironicamente Floris, facendo riferimento a una foto che la compagna di Salvini, Elisa Isoardi, pubblicò sul suo profilo Instagram. Il ministro dell’Interno poi smentisce che non gli piace il reddito di cittadinanza voluto dal M5s: “Se ne sta occupando il mio amico Luigi e quindi non voglio disturbare il lavoro altrui. Mi è stata data garanzia che non è un reddito per stare a casa, ma è un riavviamento al lavoro e secondo me è cosa buona e giusta”. Infine, a una domanda del giornalista Aldo Cazzullo sui 49 milioni di euro che la Lega deve restituire allo Stato, Salvini risponde: “Pagheranno i parlamentari per eventuali reati commessi dieci anni fa da chi c’era prima di me. I parlamentari cacceranno fuori ogni mese il ‘cash’. Io sentirmi tradito da Bossi? No. Non ho tempo per arrabbiarmi per eventuali errori commessi da altri”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Bertinotti: “Soffro nel dirlo: la sinistra ha abbandonato il proprio popolo. Ora sta tra la malattia grave e la morte”

prev
Articolo Successivo

Di Maio: “Il governo è compatto e per ora combatte. E’ pronto ddl per tagliare 345 parlamentari”

next