Lanciata da un gruppo di giovani creativi, SOLO IN CARTOLINA – ESTATE 2018  ha l’obiettivo di raccontare tramite la parodia del formato della cartolina estiva, ciò che succede al largo delle coste italiane, schierandosi al fianco delle Ong che salvano le vite di chi tenta la traversata via mare.
Ora inizia una nuova fase che porta la sommossa epistolare dal digitale al reale con la firma e la consegna delle cartoline. Dopo Torino e Bari, il collettivo di creativi ideatori dell’iniziativa scenderà in piazza del Pantheon domenica 30 settembre a Roma: “Siamo in attesa delle autorizzazioni, ma siamo pronti anche per un’azione itinerante” affermano gli organizzatori. I passanti potranno scegliere la loro cartolina preferita, tra le 10.000 stampate su carta riciclata (1000 copie per ognuna delle creatività vincitrici del contest online) scrivere sul retro il proprio messaggio di protesta destinato al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, e firmarla.
Le cartoline potranno essere imbucate in una grande cassetta postale realizzata ad hoc per l’evento grazie al supporto dei makers romani di Studio Superfluo, nella quale verranno imbucati simbolicamente i messaggi degli italiani per poi essere consegnati al Ministero.
In piazza saranno presenti tutte le organizzazioni e le ONG che hanno aderito all’iniziativa e che si occupano attivamente di ricerca e soccorso nel Mediterraneo e di pratiche accoglienza: Medici Senza Frontiere, Refugees Welcome Italia, Proactiva Open Arms, Sea-Watch, Greenpeace, Arci e Welcoming Europe. Nello stesso giorno, il 30 settembre, sarà possibile lasciare il proprio messaggio in cartolina anche in piazza Duomo a Milano dalle 15 alle 17 dove alcuni Creative Fighters saranno in corrispondenza con la capitale durante la manifestazione Intolleranza Zero organizzata dai Sentinelli di Milano.
Il collettivo di Creative Fighters ha contattato lo staff del Ministero dell’Interno chiedendo di essere ricevuto in una delegazione che comprende esponenti di tutte le Ong aderenti all’iniziativa, per la consegna al ministro delle cartoline firmate dai cittadini ai primi di ottobre. Proprio il 3 ottobre infatti si celebra la Giornata della Memoria e dell’Accoglienza, che ha lo scopo di ricordare e commemorare tutte le vittime dell’immigrazione e promuovere iniziative di sensibilizzazione e solidarietà.
Al momento il gruppo è ancora in attesa di risposta, ma nel caso di esito negativo si rivolgerà ad altre figure istituzionali all’interno del Ministero.