“Proporre concretamente un semplice, e non banale, sistema di riqualificazione dell’area, di messa in sicurezza immediata senza demolire, con estrema flessibilità strutturale e dispositiva, oggi e nel futuro, mediante una ‘macchina dell’abitare’ che produce energia”. E’ l’idea per la ricostruzione del ponte di Genova dell’architetto Stefano Giavazzi pubblicata, con video, sul blog di Beppe Grillo che la definisce “geniale”.

“Il progetto di Renzo Piano mi sembra largamente condiviso e molto bello, penso che debba andare avanti quello, se oltre a decidere chi deve costruire il ponte ci mettiamo a discutere da dove iniziamo, se si demolisce in un modo o in un altro, penso che i genovesi vedranno il ponte fra una decina di anni”. Così il presidente della Regione Liguria e commissario per l’emergenza Giovanni Toti stamani a Genova ‘cestina’ il nuovo progetto di ponte pubblicato sul blog di Beppe Grillo. “Abbiamo già un bel progetto, delle imprese che possono realizzarlo, facciamolo partire – esorta -. Se ci diamo una road map serrata e seria penso che riusciremo a fare le cose rapidamente, se ci poniamo obiettivi velleitari, allarghiamo di continuo il campo o ci concentriamo sullo sport nazionale del benaltrismo, penso che tra dieci anni saremo ancora qui a vedere i due tronconi del ponte Morandi”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ragusa, aggredivano e rapinavano giovani omosessuali: arrestati i cinque componenti della banda

next
Articolo Successivo

Nichelino, va in scena la “guerra dei profilattici”: il sindaco distribuisce i condom, il parroco annulla la processione

next