“Non vengo alla Festa dell’Unità per partecipare al gioco delle polemiche fra componenti interne al partito, io non ci gioco. Di fronte a questo governo io dico al Pd alziamoci e rimettiamoci in cammino. Per due volte mi è stata fatta la guerra, sono stato colpito da fuoco amico, i principali avversari erano quelli in casa. Ora basta con le polemiche, quando il segretario Martina aprirà il congresso ai candidati chi vince vince. C’è un Paese che ha bisogno di noi”. Lo ha detto Matteo Renzi intervenendo alla Festa dell’Unità a Ravenna.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ddl Anticorruzione, approvato il disegno di legge che prevede il Daspo per i tangentisti e l’agente sotto copertura

prev
Articolo Successivo

Ilva, a Taranto contestata deputata M5s: “Dovevate chiuderla”. Emiliano: “Non firmo piano ambientale senza garanzie”

next