Piazza San Babila si riempie per il sit-in di protesta organizzato da “Europa senza Muri” e i “sentinelli di Milano” in contemporanea all’incontro tra il ministro dell’Interno Matteo Salvini e il premier ungherese Victor Orban. All’appello hanno risposto anche Anpi, Cgil, Acli, oltre a partiti come Pd, LeU e Possibile. Proprio Pippo Civati, tra i protagonisti della protesta sul molo di Catania per la nave Diciotti, dice: “Non siamo 4 gatti. Spero che da qui riparta una nuova sinistra”. Dal palco è l’assessore alle politiche sociali del comune di Milano Pierfrancesco Majorino a replicare alle critiche di Salvini sulla manifestazione di Milano.

Prima di arrivare in piazza San Babila, un piccolo gruppo di studenti dei centri sociali è andato sotto il consolato ungherese per protestare contro la visita a Milano di Orban

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sicilia, doppia poltrona per Micciché: è anche eurodeputato. “Mi dimetto. Ma prima gita premio a Bruxelles”

next
Articolo Successivo

Migranti, Salvini: “Sono aumentati i morti in mare? Io dormo benissimo perché combatto gli scafisti”

next