“Gli euroinomani? Sono tutte quelle persone che si sono rifiutate di ammettere che l’euro fosse un problema e un’anomalia economica. In Italia per tutto questo tempo ci si è rifiutato di affrontare questo dibattito”.  Così Alessandro Montanari, autore televisivo, spiega il motivo che l’ha spinto a scrivere il libro “Euroinomani”. Un testo che, nonostante il tema trattato, in pochi giorni è schizzato al primo posto nella classifica di vendite di Amazon. Un piccolo fenomeno editoriale quello di Montanari, che racconta perché due sue trasmissioni (L’ultimaparola in Rai e La Gabbia a La7) sono state chiuse: “Un certo fastidio lo abbiamo dato, poi ogni direttore si prende le proprie responsabilità”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

FqMillenniuM, il report delle banche d’affari: “Italia a rischio affondamento come un Titanic”

next
Articolo Successivo

Euro e fragilità industriale, qual è la causa della decadenza italiana

next