Troppe ore on line? Per il sindaco di Sellia, paese calabro di 600 cittadini, è questione da affrontare in maniera radicale. Il primo cittadino Davide Zicchinella, di professione pediatra, ha deciso che ai cittadini connessi per un tempo ritenuto eccessivo verrà staccata la connessione. Obiettivo dell’ordinanza, “evitare o ridurre al minimo comportamenti ritenuti nocivi per la salute e l’integrità dei residenti”. Secondo il Corriere della Calabria la mossa dovrebbe “favorire momenti di socializzazione” fuori dal mondo virtuale.

A spingere Zicchinella ad adottare il provvedimento ha contribuito un’indagine statistica svolta tra gli abitanti del paese: il 53% degli intervistati aveva dichiarato di trascorrere in media online più di tre ore al giorno e la fascia giovanile aveva ammesso “di non staccarsi mai dal proprio smartphone”, mentre ben l’80% aveva sostenuto di restare sempre connesso.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fortnite per Android è disponibile da oggi per i possessori dei top di gamma di Samsung

prev
Articolo Successivo

World of Warcraft: Battle for Azeroth, scopriamo le novità della nuova espansione in arrivo il 14 Agosto

next