Il generale di divisione della Guardia di Finanza Antonino Maggiore è il nuovo direttore dell’Agenzia delle entrate. E’ stato indicato dal governo, nel corso del Consiglio dei ministri. “E’ un nome di garanzia, di grande esperienza e di onestà, che mi riempie di orgoglio”, ha detto il vicepremier Luigi Di Maio in un post su Facebook. “Sono certo lavorerà nell’interesse dei cittadini onesti e sarà nemico dei grandi evasori, che fino ad oggi l’hanno fatta franca a spese dello Stato e degli imprenditori e cittadini onesti. Chi riscuote le tasse deve essere al servizio del cittadino e non il contrario. Per noi gli italiani sono onesti fino a prova contraria”. Di Maio ha quindi annunciato altre due nomine: “Abbiamo anche azzerato i vertici dell’Agenzia delle Dogane e dell’Agenzia del Demanio. Dove c’erano rispettivamente un ex sindaco del Pd e un ex parlamentare del Pd ora ci sono Benedetto Mineo e Riccardo Carpino“.

Antonino Maggiore è stato fino a oggi comandante regionale della Guardia di finanza in Veneto. Il generale è stato chiamato a sostituire Ernesto Maria Ruffini che guidava l’Agenzia delle Entrate da luglio 2017, a sua volta chiamato a sostituire Rossella Orlandi. E’ nato a Cormons (Gorizia) il 30 settembre di 58 anni fa, ha frequentato l’accademia del corpo dal 1979 al 1983 e il corso superiore di polizia tributaria” negli anni 1993-1995. Nel corso della carriera ha ricoperto numerosi incarichi di comando, in reparti operativi e di istruzione, ed un incarico di staff. Una volta presi i gradi di Capitano Maggiore è stato Comandante di Compagnia Allievi presso la Scuola di Sottoufficiali di Cuneo e poi Comandante della Compagnia di Imperia fino ad approdare, da Maggiore e Tenente Colonello, nella Polizia Tributaria di Palermo e di Torino. Dal 1993 al 1995 Maggiore ha infatti frequentato il Corso di Polizia Tributaria, è laureato in Giurisprudenza, Scienze Politiche e Scienze della Sicurezza Economica-Finanziaria e, nel suo curriculum, c’è anche un master in diritto tributario. Il primo luglio 2014, mentre ricopriva l’incarico di Comandante Regionale in Friuli Venezia-Giulia, Maggiore è stato promosso a Generale di Divisione ricoprendo, dall’ottobre del 2015, il ruolo di Comandante Regionale in Veneto della Gdf. Maggiore è stato tra l’altro insignito dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica, della medaglia d’oro al merito di lungo comando, della croce d’oro per anzianità di servizio e della medaglia Mauriziana.

All’Agenzia del Demanio, al posto del renzianissimo Roberto Reggi, viene invece assegnato il prefetto Riccardo Carpino. 61 anni e originario di Catania, è stato dal 2017 fino ad aprile 2018 Commissario straordinario per la realizzazione degli interventi infrastrutturali e di sicurezza. E’ stato anche commissario straordinario della Provincia di Roma da ottobre 2013 e dicembre 2014. Dal 2008 al 2011 è stato Capo di Gabinetto del Ministro per i rapporti con le Regioni, il turismo e lo sport. Nei mesi scorsi era finito anche nel toto ministri di un eventuale governo Cottarelli.

Alle Dogane invece, al posto di Giovanni Kessler, arriva Benedetto Mineo. Nato a Palermo nel 1961, è attualmente Responsabile Divisione Contribuenti, Fiscalità Locale e Territoriale di Agenzia delle Entrate-Riscossione. Dal 2012 al 2015 è stato amministratore delegato di Equitalia Spa e in precedenza era ad di Equitalia Sud S.p.A. In precedenza ha ricoperto incarichi presso Riscossione Sic. S.p.A. e alla Regione Siciliana.