“Non ci aspettavamo lo sgombero oggi. Era previsto per domani”. Gli abitanti del Camping River si sono radunati davanti all’ingresso del campo sgomberato dalla polizia locale stamane. “Ci sono stati spintoni”, racconta una ragazza, non ancora maggiorenne, mentre mostra un video alle telecamere. “Per fortuna non è successo niente e c’è stata solo tensione”, dice il capogruppo Pd in Campidoglio Giulio Pelonzi. “La polizia locale ha fatto il suo dovere. Il fatto è che qui non c’è neanche un’ambulanza e ci sono bambini appena nati e persone malate. Questo è uno sgombero politico, dopo l’incontro tra Virginia Raggi e Matteo Salvini”.  Dal Campidoglio fanno sapere che su 350/400, 43 persone hanno accettato la presa in carico presso il circuito di accoglienza di Roma Capitale”. “Ci propongono centri temporanei e di separare mariti, mogli e figli maggiorenni.Ma dopo 30 anni di matrimonio lascio mio marito?”. Secondo gli ex operatori della coop che gestiva il campo, molte persone si sposteranno in altri campi rom della Capitale
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Mattarella: “L’italia non può essere far west dove uno spara a una bimba dal balcone”

prev
Articolo Successivo

Migranti, nave bloccata al largo della Tunisia, l’ong: “Rischio aborto per le donne incinte, serve sbarco immediato”

next