Papa Francesco ha lanciato un nuovo accorato appello alla comunità internazionale affinché intervenga per porre fine ai naufragi dei barconi dei migranti nel Mediterraneo. Parlando a braccio durante l’Angelus in piazza San Pietro, Bergoglio ha voluto esprimere il suo “dolore di fronte a tali tragedie” e assicurare il suo “ricordo e la preghiera per gli scomparsi”. Il pontefice argentino ha espresso tutto il suo disappunto e tutta la sua sofferenza per quanto accaduto in quest’ultimo periodo: “Sono giunte in queste ultime settimane – ha esordito Bergoglio – notizie di naufragi di migranti nelle acque del Mediterraneo”. Poi l’invito diretto alle istituzioni: “Rivolgo un accorato appello alla Comunità internazionale perché agisca con decisione e prontezza, per evitare che simili tragedie abbiano a ripetersi operando con giustizia per assicurare il rispetto dei diritti e la dignità di tutti”.

Al momento di incominciare la preghiera dell’Angelus, il microfono di papa Francesco non funzionava e il pontefice ha mostrato ancora una volta tutta la sua spontaneità ai fedeli: prima ha picchiettato più volte sul microfono, poi, quando ha ripreso a funzionare, sorridendo ha detto: “Bene, cominciamo daccapo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Maltempo, violento nubifragio su Padova. Danni per il vento: alberi abbattuti e scompiglio tra i banchi del mercato

next
Articolo Successivo

Progettavano il furto delle salme di Ferrari e Pavarotti: sgominata banda con base in Sardegna, 20 anni al capobanda

next