Africani feriti a colpi di pistole soft air, a Forlì. Sono stati due gli episodi, in pochi giorni, su cui i carabinieri stanno indagando. Il primo risale a due giorni fa, quando un ivoriano di 33 anni è stato affiancato da un’auto mentre era in sella alla sua bici, in viale Bolognesi, e poi è stato colpito da un proiettile partito presumibilmente da una pistola ad aria compressa. Ha riportato lievi ferite all’addome, con prognosi di 10 giorni.

La vittima del secondo episodio è una donna nigeriana: nella notte tra lunedì e martedì, in corso Garibaldi, è stata avvicinata da un motorino e ferita ad un piede con colpo partito sempre da una pistola da softair. La donna non ha denunciato l’accaduto per paura. A raccontarlo è stato Gbeu Serge Diomande, componente della consulta degli stranieri: “Sì, si può chiamare razzismo. Perché si spara ai neri”, ha dichiarato al Resto del Carlino. I Carabinieri indagano per verificare se dietro ai due episodi ci siano gli stessi responsabili.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, dal fallimento RSI alla cessione dell’area. I lavoratori delle ‘Officine zero’ a rischio sgombero: “Si faccia chiarezza”

next