Alle 4 di notte di martedì 26 giugno un furgone si è schiantato ad Amsterdam contro la facciata di vetro del palazzo che ospita la redazione del quotidiano De Telegraaf. Nel video, registrato dalle telecamere a circuito installate di fronte al giornale, si vede un uomo lanciare qualcosa all’interno del mezzo (probabilmente del materiale esplosivo), che subito prende fuoco. Secondo le prime ricostruzioni, il presunto attentatore è poi scappato in auto insieme a un complice.

“Non ci faremo intimidire” ha scritto De Telegraaf. Sul caso è intervenuto anche il primo ministro olandese Mark Rutte: “Questo atto deliberato contro De Telegraaf è uno schiaffo alla libertà di stampa e alla democrazia olandese. Ci sono ancora delle zone d’ombra ma rimaniamo vigili e la polizia sta facendo di tutto per fermare gli autori”, ha scritto Rutte su Twitter. Nell’attacco non ci sono stati né feriti né vittime.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Austria, treno deragliato: almeno due feriti gravi. Due vagoni capovolti, a bordo molti bambini

prev
Articolo Successivo

L’aereo precipita in mezzo alle case, ma un passeggero si salva ed esce incolume dalle fiamme

next