“Nella Costituzione c’è scritto che non puoi fare l’anagrafe degli immigrati e non puoi fare l’anagrafe/censimento ai fini della deportazione dei Rom. Domani quale sarà il prossimo editto salviniano? Sugli ebrei? Sugli omosessuali? Purtroppo questo fa il Ministro dell’Interno. Se si dice ‘I rom Italiani purtroppo ce li dobbiamo tenere’ che Paese vogliamo costruire? Il Paese dell’odio”. Sono le parole di Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, dopo le dichiarazioni di Matteo Salvini in merito al censimento per la popolazione rom.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Rom, Sala: “Sgomberi a San Siro? Salvini sbaglia. Quegli immobili sono della Regione”

prev
Articolo Successivo

Sondaggi, immigrazione e sicurezza? No, non sono la priorità: per 2 su 3 la politica si deve occupare di temi economici

next