“L’ipotesi Governo M5S-Lega è difficile che maturi. Giorgetti premier? Ipotesi fantasiosa”. Giancarlo Giorgetti, intercettato da ilfattoquotidiano.it tra Camera e Senato smorza gli entusiasmi di pentastellati e leghisti.

Se non c’erano le condizioni tre giorni fa è difficile che ci siano adesso, però vediamo. Ora c’è Cottarelli che sta tentando di fare il governo e se i voti non ce li avrà dovremo studiare un percorso ordinato verso elezioni il prima possibile”. E sul voto anticipato, aleggiato già ieri per la data del 29 luglio, il braccio destro di Matteo Salvini è scettico: “Bisogna decidere una data ragionevole. Può essere anche il 29 luglio, ma – spiega Giorgetti – se si riuscisse a votare in una data a settembre, probabilmente anche la campagna elettorale si riuscirebbe a fare in modo più ordinato. Giorgetti infine tiene il punto qualora oggi o in futuro ci dovesse essere un governo con il M5S Savona all’Economia: “Proprio per questo ritengo sia difficile che all’ordine del giorno ci sia un governo M5S-Lega”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Governo: umiliata, sfottuta e senza più voce. Ora abbiamo paura per l’Italia

prev
Articolo Successivo

Travaglio: “Mattarella? Non può dire che Savona è un pericolo dopo bail-in e decreti su quattro banche decotte”

next