Sfuriata incontenibile dell’europarlamentare di Forza Italia, Alessandra Mussolini, ai microfoni di Ecg Regione (Radio Cusano Campus) contro il governo M5s-Lega, Salvini e Mattarella. Nonostante l’incipit (“oggi è meglio che l’intervista non la faccio, perché potrei pentirmene”), l’eurodeputata si lascia andare a una invettiva torrenziale: “Ho letto il comunicato di Berlusconi e lui non dà il via libera proprio a niente. Prende semplicemente atto. Di questa situazione dobbiamo ringraziare Mattarella, che ha sventolato il drappo rosso di fronte ai due torelli, Salvini e Di Maio, dicendo che si doveva fare un governo neutrale. E quindi li ha sovraeccitati. Mattarella, pur di non dare l’incarico di governo a Salvini e al centrodestra, cosa che avrebbe dovuto fare, ora si ritrova Salvini e Di Maio insieme. Complimenti e applausi a Mattarella”. E aggiunge: “E’ difficile dire che il centrodestra sia ancora unito. Con questa legge elettorale i voti sono stati mischiati. Salvini ha detto che era il leader del centrodestra e che avrebbe mantenuto il patto con gli elettori. E poi va a fare un governo senza Berlusconi e la Meloni, ma con Di Maio, che fino all’altro giorno gli ha sputato in faccia. Ora Salvini baciasse in bocca la Raggi e si gestisse il suo 17%, non il 38%, perché il centrodestra non è al governo. La coalizione di centrodestra non rimane lì per niente” – continua – “La Lega anche in Lombardia dovrebbe fare il governo con il M5S, non con Forza Italia. Così è troppo comodo. Ora le cancellerie di tutta Europa stanno chiamando Berlusconi per chiedergli di fronteggiare i populisti. Ma fronteggiare cosa? Gliene hanno dette di tutti i colori in Europa, lo hanno sbeffeggiato, in Italia con la legge Severino lo hanno buttato fuori dal Senato. Di Maio con il veto che ha messo a Berlusconi e a Forza Italia con la complicità di Salvini ha prorogato la Severino. Ora le cancellerie chiedono un aiuto a Berlusconi, dopo che lo hanno smerdato in tutti i modi? Il suo aiuto non c’è. Queste sono le conseguenze”. E rincara: “Gli elettori del centrodestra hanno votato contro il programma di Di Maio. Salvini sa che Di Maio in Europa vuol far entrare tutti, profughi e non profughi, clandestini e non clandestini? Auguri. E Salvini dice pure “grazie” a Berlusconi? Grazie ar…. grazie a che? Certo, “grazie Mario”, come nel film “Non ci resta che piangere”. I parlamentari del centrodestra sono stati eletti anche coi voti della poveraccia della Meloni, di Forza Italia e della Lega, quindi eravamo tutti insieme. Prima c’erano 4 palle, ora c’è una sola palla, cioè la Lega col 17%. Salvini non pensasse di governare col 38%, perché ora noi siamo fuori”. Mussolini si rivolge ancora al leader della Lega: “Vuoi tutelare la tua famiglia o la mandi a quel paese, come ha fatto Grillo col suo ‘vaffanculo’? Quello di Salvini è stato un vaffanculo postumo. Vai, Salvini. Vai a fare lo ius soli, i diritti civili, le unioni civili coi 5 Stelle. Vai a parlare di immigrazione in Europa coi 5 Stelle. Comunque, un applauso a Mattarella, che non voleva Salvini e ora si deve ciucciare Salvini e Di Maio. Ora coerenza vuole che Salvini con la Raggi faccia la fiera del sorcio, del topo, del ratto, del maiale, perché questa è Roma. E si porti pure Fico e la colf”