Stamford Hill nel nord di Londra, durante la cerimonia religiosa ebraica del Lag Ba’omer, un cellulare esplode investendo in pieno più di trenta partecipanti. Il leader religioso prima di accendere il fuoco aveva posto sulla pira un cellulare per sottolineare quanto possa essere fuorviante l’uso degli smartphone nella società attuale. A seguito dell’esplosione la folla è fuggita in preda al panico ed alcuni sono rimasti calpestati dalla folla in fuga. Il servizio di volontariato ebraico Hatzola, accorso in aiuto delle vittime, sottolinea però di aver trattato perlopiù vittime di ustioni al volto che sono state trasportate d’urgenza in ospedale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

India, tempesta di sabbia e grandine: oltre 90 morti in due stati

next
Articolo Successivo

Londra investe sui bagni pubblici per far girare la ‘night economy’

next