Il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano si trova a Roma in ospedale per un intervento al cuore. L’ex capo dello Stato, che ha 92 anni, ha avuto un malore nel pomeriggio, con forti dolori al petto mentre si trovava nella sua casa nel quartiere Monti, a Roma. Dopo i primi accertamenti, ne è stato deciso il trasferimento in ospedale. Ricoverato al San Camillo nel reparto di cardiologia diretto dal professor Francesco Musumeci, Napolitano sta subendo un’operazione all’aorta.

Nel tardo pomeriggio il presidente emerito della Repubblica ha accusato un forte dolore al petto mentre si trovava nella sua abitazione romana. Immediata la decisione del ricovero. Come detto, l’ex capo dello Stato è stato trasferito al San Camillo dove, con una procedura d’urgenza, dopo le necessarie analisi, è stato portato in sala operatoria per effettuare una resezione parziale dell’aorta. Un intervento lungo e delicato in considerazione anche dell’età del paziente. Napolitano – spiega chi ha potuto stargli vicino quando il malore si è appalesato – non ha mai perso conoscenza. È arrivato in ospedale lucido, rispondendo alle domande dei sanitari che poi hanno deciso per l’intervento. L’ultimo importante intervento pubblico è stato per presiedere i lavori dell’Aula del Senato, il 23 e il 24 marzo scorsi, in quanto senatore più anziano, per l’elezione del nuovo presidente di Palazzo Madama.

Domenica scorsa Napolitano era apparso in buone condizioni a ‘Che tempo che fa’ su Rai1, dove aveva mostrato ottima lucidità e anche riflessioni come di consueto acute sulla situazione politica. “La situazione, come quella internazionale, richiede un’Italia che dica la sua parola e dobbiamo sentire questa urgenza e trarne le conseguenze: serve una massima condivisione di responsabilità, nel rispetto delle posizioni acquisite nel voto del 4 marzo, perché l’Italia abbia il governo di cui ha bisogno”, aveva detto intervistato da Fabio Fazio. Il presidente emerito nel dicembre 2016 aveva manifestato problemi di salute, declinando l’invito della Fondazione Feltrinelli per l’inaugurazione della nuova sede in viale Pasubio a Milano a causa dell’”acuirsi spero temporaneo di limiti e impedimenti alla mia mobilità“. Napolitano compirà 93 il prossimo 29 giugno.