È avvenuta ieri in pieno centro a Roma l’aggressione da parte dell’ex ministro Mario Landolfi (ex Msi, poi Alleanza Nazionale, e infine per un periodo militante di Fratelli d’Italia) ai danni di Danilo Lupo, inviato di La7 per Non è l’arena di Massimo Giletti, che stava realizzando interviste sul tema dei vitalizi ai politici. Il cronista di Non è l’arena stava chiedendo un parere a Mario Landolfi che si è mostrato sin da subito visibilmente contrariato. L’ex ministro delle Telecomunicazioni del Governo Berlusconi ha iniziato ad alzare i toni della conversazione per poi sferrare un potente schiaffo colpendo in pieno volto Danilo Lupo. L’episodio, avvenuto nei vicoli dietro Palazzo Montecitorio, è stato visto da turisti e passanti rimasti sbigottiti dalla scena. Un’altra aggressione a un cronista in strada nel bel mezzo di un’intervista, dopo quella di Roberto Spada ai danni dell’inviato di Nemo, Daniele Piervincenzi, e del suo filmaker Edoardo Anselmi, avvenuta all’inizio del novembre 2017.  Spada ora si trova in carcere con le accuse di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso. “Sono estremamente rammaricato – commenta Massimo Giletti – che un ex ministro nonché giornalista reagisca in modo sconsiderato. Le immagini riprese non hanno bisogno di nessun commento e ci raccontano di come, purtroppo, il tema dei vitalizi per gli ex parlamentari continui ad essere un nervo scoperto. Posso comprendere una reazione dialettica forte, ma non la violenza”. Landolfi ha fatto poi sapere di aver scritto una lettera al conduttore per scusarsi. “Chi mi conosce sa che siffatti atteggiamenti non appartengono al mio stile né al mio temperamento. Ho commesso un bruttissimo fallo di reazione e me ne assumo piena responsabilità. Ritengo tuttavia che tale gesto, ancorché esecrabile, possa essere pienamente valutato solo a seguito della visione integrale del filmato. Conoscendo l’onestà intellettuale e professionale del dott. Giletti, non ho alcun dubbio che egli provvederà tempestivamente a fornire in merito la più completa, corretta e obiettiva informazione anche al fine di chiarire il contesto nel quale la vicenda è maturata”

Il video completo dell’aggressione e l’intera vicenda saranno al centro della prossima puntata di Non è l’arena in onda domenica 22 aprile alle 20.30 su La7

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

La Repubblica tradita

di Giovanni Valentini 12€ Acquista
Articolo Precedente

Lucca, una risposta all’Amaca classista di Michele Serra

next