La Primavera fu senza dubbio una delle Vespa più amate, oltre a diventare ben presto un’icona del lifestyle all’italiana. Fu messa in produzione nel 1968 e andò in pensione nel 1982. Oggi la sua erede ne fa propri i valori di dinamismo, gioventù, tecnologia, sicurezza e anche attenzione per l’ambiente. Ma oggi si festeggiano soprattutto i suoi primi cinquant’anni, e lo si fa in un modo davvero speciale. Per l’occasione, infatti, è stata inaugurata dal presidente Roberto Colaninno una nuova ala del museo storico di Pontedera, quello che ospita la più grande e completa raccolta di due ruote made in Italy con oltre 250 modelli esposti. Ebbene, dopo 18 anni di vita e 600 mila visitatori accolti, la superficie espositiva passa da 3.000 a oltre 5.000 metri quadrati, per la gioia degli appassionati.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lexus ES, la prima immagine della nuova berlina di lusso made in Japan

prev
Articolo Successivo

Jaguar XE Sport, gara sul ghiaccio contro il campione olimpico – FOTO e VIDEO

next