“Sono passati oltre quaranta giorni e questo Paese ha bisogno di un governo e 5 Stelle e Centrodestra devono ancora farci capire cosa vogliono fare. Se riescono a fare un governo bene: il Pd starà all’opposizione. Se però non ci riescono, è ora che ne prendano atto e che lascino aprire una nuova fase. Qualora il Capo dello Stato dovesse indicare una figura autorevole per uscire dallo stallo, è chiaro che noi faremo la nostra parte”. Così Piero Fassino, deputato del Pd, intervistato dai cronisti in Parlamento. Dopo le parole di apertura del ministro uscente allo Sviluppo Economico Carlo Calenda, il parlamentare dem interviene e si marca dalla linea dell’opposizione a qualsiasi costo finora predicata dalla maggior parte degli esponenti del partito. Nelle ultime ore, anche in seguito al reiterato scontro tra M5s e Forza Italia, i dem hanno ricominciato a dare segnali di volontà di dialogo al M5s.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Governo, Calenda: “Il Pd non può restare immobile, si faccia promotore di un esecutivo di transizione con tutti”

prev
Articolo Successivo

Di Pietro: “Sbagliai a non fidarmi di Casaleggio. Raul Gardini? Se lo avessi arrestato, forse oggi sarebbe vivo”

next