“Il proibizionismo ha fallito. Qualsiasi parametro consideriamo in termini di impatto sociale vediamo che c’è un fallimento rispetto alle sue promesse e premesse. E’ una politica che dovremmo lasciare al passato e superare con una politica diversa, pragmatica, che distingua il trattamento delle varie sostanze”. Queste le parole del Sottosegretario agli Affari esteri Benedetto Della Vedova dopo aver partecipato al quinto Congresso mondiale sulla libertà di scienza promosso dalla Associazione Luca Coscioni al Parlamento Europeo di Bruxelles. “In Europa – ha aggiunto – l’esperienza portoghese di un approccio diverso, meno legato al proibizionismo, dimostra che si può fare. Sulla cannabis io andrei oltre e passerei alla legalizzazione non solo di quella medica”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Governo, i renziani chiedono di rinviare l’assemblea Pd che deve decidere sul nuovo segretario

prev
Articolo Successivo

Di Battista: “Salvini al Colle sembrava Dudù. Spero che abbia il coraggio di staccarsi da Berlusconi, forse non può”

next