Il presentatore tv Marco Baldini è stato assolto “perché il fatto non costituisce reato” nel processo che lo vedeva imputato con l’accusa di ricettazione per un assegno bancario sospetto. La sentenza è stata emessa dalla VII sezione penale di Roma che hanno fatto cadere ogni accusa contro il dj, noto per alcune trasmissioni in radio con Fiorello. Baldini ha raccontato in molte circostanze come la passione per il gioco d’azzardo lo abbia rovinato e l’abbia anche portato a chiedere prestiti ingenti che non ha ancora restituito.

Nei suoi confronti il pm aveva sollecitato una condanna ad un anno e quattro mesi. Al centro del procedimento un assegno affidato da Badini ad una sua amica per ottenerne l’incasso. Il processo ha dimostrato che la provenienza del titolo di credito, mai riscosso, non era illecita. Il presentatore non avrebbe potuto incassare l’assegno perché protestato per debiti precedenti, e per questo aveva chiesto aiuto alla donna.