Battibecco serrato a Omnibus (La7) tra il deputato del Pd, David Ermini, e il parlamentare di Forza Italia, Alessandro Cattaneo. Ermini ribadisce che il Pd sarà all’opposizione nel nuovo governo, “gestendo il ruolo che gli elettori hanno dato” al partito. Poi si dichiara scettico su un accordo M5S-Pd e commenta le ultime dichiarazioni di Denis Verdini, il quale invita tutti i partiti alla responsabilità: “Io non sono mai stato abituato a seguire i consigli di Verdini, quindi non è che mi interessano in modo particolare. Forse quel suo suggerimento riguarda Forza Italia, non certamente noi”. Cattaneo replica: “A dire il vero, ci avete governato voi insieme fino a pochi mesi fa”. “Veramente era il vostro coordinatore”, ribatte Ermini. “Quando, però, viene in supporto a voi è salvatore della patria”, risponde il deputato di Forza Italia. Il parlamentare dem, poi, si pronuncia sull’annunciata espulsione di cento agenti dell’intelligence russa dagli Usa, dal Canada e da 14 Stati europei, inclusa l’Italia: “E’ la prima volta che vedo con soddisfazione una presa di posizione del governo americano. E credo che l’Europa non debba farsi schiacciare, quindi deve essere unita e forte. Non possiamo però avere un governo che domani vorrà combattere contro l’Europa, come invece oggi sentiamo dire”. E chiosa: “E’ evidente che ci stiamo preparando a un governo prono nei confronti di Putin. Io credo che questo sia un errore strategico, che cambierebbe totalmente la storia del nostro Paese e che ci metterebbe in grandissima difficoltà”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni, Scanzi a Mieli: “Governo Di Maio-Salvini? Dura un anno”. “No, cinque. Come patto tra Berlinguer e Moro”

prev
Articolo Successivo

Elezioni, Marescotti: “Se M5s farà accordo con con Lega, verrà inseguito coi forconi da noi di sinistra”

next