Una madre venticinquenne con a bordo le figlie di cinque e sette anni si schianta di proposito contro un palo per dimostrare alle bambine che Dio esiste e che le avrebbe protette. E’ quanto accaduto a Nocross, in Georgia (Usa). Interrogate dalla polizia le figlie hanno ammesso che la madre ha lanciato il Suv contro il palo “di proposito”, ordinando loro di allacciare le cinture di sicurezza prima dell’impatto. Nulla di grave, per fortuna, anche se con un’altra angolazione l’impatto avrebbe potuto avere un esito diverso. La donna, identificata come Bakari Warren, è stata arrestata dalla polizia per crudeltà nei confronti di minori, mentre le bambine sono state affidate alla custodia dei nonni

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

I russi che si comprano Londra, il tour tra le dimore di imprenditori ed ex spie del Cremlino: “Usati fondi sospetti”

prev
Articolo Successivo

Catalogna, ex presidente Puigdemont in carcere in Germania. Manifestazioni a Barcellona: 100 feriti negli scontri

next